TFR in busta paga Qu.I.R, dal 1° luglio 2018 è tornata la disciplina ordinaria

Riccardo Biondi

9 Luglio, 2018

Il 30 giugno 2018 è terminato il periodo sperimentale della c.d. QUIR, ossia la possibilità per i lavoratori dipendenti del settore privato di percepire mensilmente il TFR in busta paga.Pertanto, dal mese di luglio 2018 si tornerà alla disciplina ordinaria, che prevede la possibilità di chiedere l’anticipazione del TFR solo in alcuni casi specifici e a determinate condizioni previste dall’art. 2120 c.c..

Dal mese di luglio 2018, per i lavoratori che hanno optato per la Qu.I.R., il TFR maturando, salvo eventuali ulteriori interventi legislativi, riprenderà ad avere la finalità e la destinazione ordinaria:

– Ritornerà ad essere accantonato al fondo di previdenza integrativa, se prima dell’opzione era qui destinato;

– nelle aziende con meno di 50 dipendenti, ritornerà ad essere accantonato nel fondo aziendale TFR, per chi non lo aveva destinato al fondo di previdenza complementare (salvo non decida per tale destinazione);

– nelle aziende con almeno 50 dipendenti e tenute al versamento al Fondo di Tesoreria ritornerà ad essere versato al fondo gestito dall’INPS, per chi non lo aveva destinato al fondo di previdenza complementare (salvo non decida per tale destinazione)

riccardo.biondi

Riccardo Biondi
Vice Responsabile Servizio Libri Paga / HR presso FIASA

9 Luglio, 2018

Gestione del Personale