Bando internazionalizzazione CCIAA 2019

Veronica Formentini

3 giugno, 2019

Il bando sostiene due tipologie di azioni – Azione 1 e Azione 2 – Alternative una all’altra

 

AZIONE 1:

Partecipazione, in qualità di espositori, a fiere internazionali organizzate sia all’estero che in Italia il cui periodo di svolgimento ricada tra il 01/01/2019 ed il 31/12/2019.

Si precisa che le fiere organizzate in Italia devono essere inserite nel Catalogo ufficiale pubblicato sul sito http://www.calendariofiereinternazionali.it

Il contributo viene corrisposto nella misura del 20% delle spese documentate e ritenute ammissibili per le fiere in Italia classificate come internazionali e del 40% per le fiere all’estero.

Il contributo non potrà superare: € 1.000 per fiere in Italia classificate come internazionali; € 3.000 per fiere all’estero.

 

 

AZIONE 2:

Realizzazione di progetti finalizzati a sviluppare la presenza aziendale sui mercati esteri, come di seguito dettagliati:

2a) acquisto in un Paese estero di spazi pubblicitari su cartellonistica, giornali, riviste specializzate, radio e televisione, canali web;

2b) realizzazione o partecipazione a incontri d’affari, eventi promozionali e conferenze stampa in un Paese estero. Sono ricomprese in tale intervento le iniziative promozionali in Paesi esteri realizzate dagli Uffici ICE Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nonché da altri Enti previsti dal bando.

2c) progettazione di materiale pubblicitario e promozionale in lingua estera (ad es. brochure, depliant, cataloghi, video, CD, e simili) e realizzazione dell’interfaccia in lingua estera del sito web aziendale;

2d) primo rilascio delle seguenti certificazioni (deve essere successivo al 01.01.2018):

– Certificazione BRC-Global Standard Food;

 

– Certificazione IFS-International Food Standard;

 

– Certificazioni Kosher e Halal;

 

– Certificazione FDA – Food and Drug Administration

 

– Certificazione ISO 50001 – Energy Management System

 

– Certificazione FSC – Forest stewardship council

 

– Certificazione ISO 12647 – Graphic Technology

 

– Certificazione GLOBALG.A.P.

 

– Certificazione NO OGM

 

Il contributo viene corrisposto nella misura del 30% delle spese documentate e ritenute ammissibili fino ad un massimo di euro 3.000.

 

Norme comuni alle 2 azioni:

 

Possono presentare domanda di contributo le imprese, iscritte ed attive al Registro Imprese con sede operativa (escluso magazzino o deposito) nella provincia di Parma, che occupano al massimo 100 dipendenti.

Non saranno ammesse le domande il cui importo complessivo delle spese preventivate e/o rendicontate sia inferiore a euro 2.000,00.

Il contributo è in regime “de minimis”.

 

Le domande di contributo andranno presentate dal 12 giugno 2019 al 03/07/2019. Le istanze saranno esaminate e accolte secondo l’ordine cronologico di arrivo.

 

 

 

 

veronica.formentini

Veronica Formentini
Responsabile Servizio Credito e Finanza FIASA – Federazione Industria Artigianato...

3 giugno, 2019

Credito e Finanza