Bando per progetti di promozione dell’ export e partecipazione ad eventi fieristici 2020

Veronica Formentini

8 maggio, 2019

Il bando, approvato dalla Giunta regionale con la delibera n. 619 del 15 aprile 2019, prevede finanziamenti a fondo perduto per progetti in grado di favorire l’accesso a nuovi mercati e potenziare la funzione del commercio estero all’interno dell’azienda.

 

Possono fare domanda  imprese di micro, piccola e media dimensione (anche riunite in rete), appartenenti ai settori ATECO previsti dal bando ed attive da almeno due anni (cioè risultare attiva da una data non successiva al 31/12/2017). Non possono presentare domanda al presente bando le imprese che non abbiano trasmesso la rendicontazione ai sensi del bando per progetti di promozione dell’export per imprese non esportatrici e per la partecipazione a eventi fieristici – annualità 2017, approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 452/2017 senza formalizzare la rinuncia al contributo.

 

Il bando supporta progetti per la realizzazione di un progetto costituito da almeno 3 fiere di qualifica internazionale o nazionale svolte in paesi esteri, e almeno uno dei seguenti servizi di consulenza per:

 

  • Ottenere certificazioni per l’export (certificazioni di prodotto o aziendali necessarie all’esportazione sui mercati internazionali indicati dal progetto);

 

  • Ottenere la registrazione dei propri marchi sui mercati internazionali indicati dal progetto;

 

  • Ricercare potenziali clienti o distributori e assistere l’impresa nella realizzazione di incontri d’affari contestualmente alle partecipazioni fieristiche.

 

L’impresa può prevedere, in sostituzione della partecipazione a una fiera, l’adesione ad un evento promozionale all’estero, come per esempio: forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room.

Il costo minimo del progetto in fase di presentazione della domanda di finanziamento dovrà essere di 20.000,00 euro, al netto delle eventuali riduzioni risultanti a seguito dell’esclusione di eventuali voci di spesa valutate come inammissibili dalla Regione.

 

Le fiere e gli eventi promozionali devono essere realizzate a partire dal 01/01/2020 e concluse entro il 31/12/2020.

 

Le attività del progetto, fermo restando che le fiere saranno ammesse solo se svolte nel corso del 2020, devono essere avviate dopo la data di presentazione della domanda di contributo (data di inizio progetto). Per “avviate” si intende la data di assunzione del primo atto di impegno giuridicamente vincolante ad ordinare l’acquisizione di un servizio o attività di progetto o di qualsiasi altro atto di impegno che renda irreversibile l’investimento (per esempio, anticipi pagati per la prenotazione e l’allestimento dello spazio espositivo delle fiere o degli eventi previsti dal progetto che si svolgeranno nel 2020 o la sottoscrizione di un contratto di consulenza), a seconda di quale condizione si verifichi prima.

 

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto, in regime di “esenzione”,  nella misura massima del 30% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di euro 30.000. Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura massima del 30% delle spese ammissibili, nel limite di Euro 30.000 per ogni impresa della rete, fino a un massimo di Euro 120.000per progetto.

 

I contributi concessi ai sensi del presente provvedimento non sono cumulabili, per le stesse spese e per i medesimi titoli di spesa, con altri provvedimenti che si qualificano come aiuti di stato (sia in forma di regimi che di aiuti ad hoc) o che sono concessi a titolo di un regolamento “de minimis”, ad eccezione degli aiuti sotto forma di garanzia.

 

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del  13/05/2019 e fino alle ore 16.00del 19/07/2019. La domanda di contributo dovrà essere compilata ed inviata esclusivamente per via telematica, tramite la specifica applicazione web Sfinge 2020.

 

La selezione delle domande e la valutazione dei progetti sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di presentazione degli stessi, e previo raggiungimento del punteggio minimo secondo i criteri riportati nel bando.

veronica.formentini

Veronica Formentini
Responsabile Servizio Credito e Finanza FIASA – Federazione Industria Artigianato...

8 maggio, 2019

Credito e Finanza